Nothing Words

 

Nothing Words è una performance del laboratorio di Teatro-Fisico diretto da Emanuela Panatta che viene presentata il 21 Giugno 2013 presso lo Spazio Galalite a Milano.

Interpreti: Cristel Checca, Simone Gerace, Matteo Pescarzoli, Suzette Pirozzi

Musiche: Marco Joseph Trombin

La performance sviluppa la tematica della trasposizione fisica dei GRAFFITI

Guidati in un processo creativo individuale coordinato da una sequenza di step, gli interpreti dopo aver scelto il graffito da raccontare hanno creato un personaggio esplorando il loro strumento fisico tra dinamica, musica e sensazioni. In questa performance viaggeranno tra graffiti e parola.

Il fenomeno del Graffitismo nasce a Filadelfia alla fine degli anni sessanta sui treni e si sviluppa in seguito a New York negli anni settanta, fino a raggiungere una prima maturità stilistica a metà degli anni ottanta. I graffiti nella performance, presi come spunto di partenza sono opere d’arte presenti nelle città più importanti d’Europa. La strada, le fabbriche, i luoghi abbandonati diventano ambientazioni cariche di energia, dove la vita e le sensazioni degli artisti si manifestano lasciando un segno indelebile.

Gli interpreti, che hanno lavorato per un totale di 10 ore, presentano questa performance come introduzione al laboratorio permanente che partirà a Settembre 2013, in collaborazione con i NOMADI di PAROLE